Dead Beat

Mi ha dato il LA dipartita a 101 anni del poeta Ferlinghetti piu’ che la annosa polemica con Asbesto, cultore della generazione-battito. A me non ha mai scaldato piu’ di tanto il jukebox all’idrogeno (che e’ una raccolta di Allen Ginsberg). Indegnamente quindi provo a miscelare qualche testo da ubuweb, qualche suono dell’epoca, magari un po’ piu’ tardo, perche’ proprio non sono capace, registrazioni a casaccio dal telefono.
Alla fine il silenzio. Buon viaggio Lawrence. Io ho ancora molto da studiare

23:00 un’ ora alla ricerca della generazione del Beat con fredd…

Notte= impro + Bombe

Ieri sera ho giocato un po’ con Marinetti. Serata di musica e parole in cui mi sono fatto cadere tra le mani “8 Anime in una bomba” il libro parolibero di Marinetti del 1919, in cui miscela tutto il PTSD della sua prima guerra mondiale in trincea, della crudelta’ futurista, di Fiume.

Lettura, suoni, temporali, gatti che corrono e fan cadere cose a microfono aperto…

Buon ascolto.

Magick per sbaglio

Ieri notte evocando spiriti sonori, giostrando sul suono, miscelando 4 tracce contemporaneamente, parlando al microfono sempre aperto, cantando, usando addirittura la radio a onde lunghe, come un buon seguace di Asbesto.

Forse e’ uscito qualcosa. Forse no, a me i brividi sono venuti varie volte, e ho dormito con la luce accesa. Quanto amore in questa radio…

Per chi avesse voglia di sentirselo avendolo perso. Si preannunciano altre staffette di questo tipo tra me e l’ottimo Ale_, che avendo un lavoro tutta la sera puo’ tramettere solo dopo la mezzanotte.

E quindi il panorama radio notturno si e’ riacceso…

fredd – magick per sbaglio, improvvisazione settembre 2020 – non editata contiene anche errore iniziale – sorry (sic!)