Radio (e video) poesia

In questi giorni si è letta molta poesia in radio. E è un esercizio sorprendente di immaginazione e musica, il suono, la ritmica…
Si parla spesso per versi, o con analogie che sono un toccasana per la nostra capacita’ di esprimerci in modo complesso e destrutturato.

Mose’ Previti ha da parecchi anni un progetto brillante di ricerca visuale e poetica, molto surreale nel linguaggio, crudo alle volte e volutamente evocativo, tra il collage sonoro e l’animazione, l’object trouve‘ e la composizione cut-up.

Uno stile particolare. Il progetto si chiama “Adesso Premium” e potete trovarlo qui su youtube.