Non era in programma. Generalmente niente lo è.

di Mose’

Ma abbiamo già cominciato. Non era un scusa, siamo qui per tutti, tutte le volte. Amici, parliamo senza scuse, su un filo filosofico abbondante: stiamo insieme. Siamo una banca di cose, esperienze, isole, continenti, come i primi uomini in ascolto dalla conchiglia dell’anima.

Su, parliamo. Ascoltiamo. Buffoni e pagliacci, serissimi, ogni giorno, senza condizioni, per la spesa del cervello, vieni da tutto il cosmo l’antidoto. Elargiamo noi stessi, corretti e scorretti, formali e informali, non si sa, dal caos, dice Bonelli, viene il maestro. È sempre così il disordine, senza condizioni, che si trasforma in un mondo che ancora non abbiamo vissuto ma in cui già ci siamo dentro.

Le casse anticipano, se le accendi, il messaggio antivirale. Il fondo è perduto, siamo aperti e c’è una rete. A cinghia, agganciati. Siamo un’impresa avventurosa fidata e a garanzia di valori illimitati, l’unica cosa che ci interessa e aggiornare l’anima tra noi. In una maniera e anche nell’altra, già da un mese, stiamo andando a parare pervicacemente, oltre il solito punto, ormai è una costellazione.

Siamo una banda, sicuro, strumenti di libertà, affamati di aderire a noi stessi, piuttosto che il silenzio.

Questa radio molto chiaramente segue il tratto istitutivo della libertà di aprirsi, partecipata, non ci vuole un genio a trasmettere, si ottiene facilmente il visto radio antivirale. Siamo arrivati fin qui senza soldi, a mazzate contro i lucchetti. Adesso ci mettiamo in forma, anche con il sito, sempre in diretta, ogni giorno. Un trionfo, grande successo siamo noi con te.

Trasmettiamo dalle stanze di tutta Europa. È lo sbarco dell’enorme potenza della radio sul territorio dei momenti critici. Un trionfo, senza maschera, a mani pulite. Profeti e profetesse, ascoltatevi.

È una rivolta costituzionale della rete comunicativa, comunicazione è mettere in comunità. Contiamoci, siamo un’aula senza muri e immensa. Ora il nostro testo è aperto, ancora più aperto. Vieni, senza resistenza, alzati dal ramo. Essere presente, singolare e plurale. Tieni questa radio per rimanere al sicuro, ancora caldo e per stare bene.

Misuriamo insieme il nostro modo di stare liberi, niente ci può trattenere.

M.P.