Storia Zen

Federico Bonelli

28 May 2015 · storia zen

c’e’ il mare e ci sono le onde. 

Ogni onda e’ diversa dall’altra, rompe in modo diverso, 

eppure sale dallo stesso mare, e il mare non e’ l’onda.


ogni perfezione e’ fatta di unione; 

dell’intenzione, del momento 

e della contemplazione distaccata delle due cose

le tre istanze di noi sono l’onda 

e se sono perfette l’onda non e’ altro che il mare

anche se non ha senso.

post scriptum:

un mondo in cui ogni cosa e’ legata all’altra, 

ogni atto, da azione, intenzione, motivo 

e’ necessariamente utile?


non puoi lasciare all’inconscio, al mare, ciò’ che e’ suo?
l’essere appunto misterioso, pericoloso, affascinante, in movimento
e limitarti a navigarlo in meraviglia?
Almeno qualche volta, dopo aver fatto rotta,

imbarcato le provviste, controllato la carta, 

datti il permesso di stare sull’onda in planata
e fottitene dell’inevitabilita’ della morte.

About the author

Alchemist, enzyme or philosopher by fire,
My expertise is creative research, a term without boundaries. I am interested in developing talent mentoring and consulting. Sometimes it involves walking in the woods blindfolded.

https://www.linkedin.com/in/federicobonelli/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *