Ponti – pontificati

Federico Bonelli·Saturday, 7 November 2015·

Reading time: 3 minutes

Se gli amici (e i non amici) Siciliani la piantassero di credere che la Sicilia e’ loro, e non dell’Etna, del Mare e degli Dei.

Uno dei vostri maggiori difetti e di far finta di credere, ogni volta che c’e’ campagna elettorale, alle balle piu’ grosse del cazzaro di turno. Perche’ questa finzione? Non per idiozia. Perche’ quelle balle significano continuita’. E’ una forma distorta di conservatorismo sociale. Significa che arriveranno con il contagocce risorse insufficenti per qualche anno, che verranno mangiate per la maggior parte dei soliti noti, che continueranno a spargerne fettine insignificanti giu’ per la piramide sociale.Giu’ giu’ fino a dare la “giornata” da manovale di 30 euro allo struzzo umano che fara’ il meno possibile per far durare quella manna il piu’ a lungo possibile.

E’ per mantenere lo status quo. Citate il Gattopardo. I gattopardi pero’ finirono impagliati e mangiati dalle tarme. E sempre piu’ coscienze giovani a questo conservatorismo sociale trovano alternative, che magari con l’Etna, il Mare e gli Dei cercano la convivenza felice.

E cosi’ la cosa piu’ facile sembra essere il cemento, l’abuso edilizio e continuare a far finta di credere alle promesse elettorali dei soliti cazzari. Per le “teste calde” c’e’ l’emigrazione, l’ostracismo sociale, al limite la mafia.

Non che il ponte sia “impossibile”. Ma di certo e’ OBSOLETO.Io desidero che voi, amici Siciliani, vi battiate per priorita’ vere: Rete veloce come l’Estonia (possibile visto che al centro del mediterraneo sulla sicilia rimbalzano 23 dorsali).Io desidero che voi amici siciliani investiate frazioni infinitesime delle risorse che vi lasciate rubare da questa gente per portare intelligenze da tutto il mondo in Sicilia a lavorare e a confrontarsi con la vostra ricchezza di bellezza, di intelligenza, di genio.Io desidero per voi amici Siciliani infrastrutture che sfruttino la navigazione per spostare persone e merci, cantieri navali per navi a idrogeno, che possano partecipare nell’infrastruttura del futuro, quella che portera’ commerci in energia pulita, cibo intelligenze e risorse tra l’africa e l’europa.

Siete potenzialmente gia’ energeticamente autosufficenti!

Io desidero che sfruttiate lo statuto speciale che avete non per piegarvi alla politica nazionale ma per svilupparne una autonoma e diventare cio’ che gia’ siete in potenza: la svizzera del mediterraneo!La narrativa del ponte sullo stretto e’ vecchia, obsoleta, castrante e castrata. Si appoggia sulle ore e ore di ritardi ferroviari, di ponti crollati sull’autostrada, di automobili che arrancano sulla statale per poi raggiungere cosa? La Calabria e la infinita strada a imbuto che dovrebbe raggiungere con un tratto di penna Napoli, su cui il lavori di quasi 40 anni sono appena pronti al prossimo terremoto?

La Sicilia vada a chi ne sa valorizzare le ricchezze antiche e a produrne di nuove, che abbiano la caratteristica unica della terra del dio Sole: la bellezza. Perche’ la bellezza vi salvera’.

E la bellezza viene da anime belle, anime capaci di attraversare i mari, o di andare via e ritornare, non da anime grette e arrovellate come quelle che aspettano la campagna elettorale per aprire la bocca e spargere miele avvelenato. O quelle che “tanto e’ tutto cosi’ che deve andare”. O quelle dell'”andatevene via da questa terra ingrata”. Quelle gettatele a mare.

Garantisco che sono compostabili.

About the author

Alchemist, enzyme or philosopher by fire,
My expertise is creative research, a term without boundaries. I am interested in developing talent mentoring and consulting. Sometimes it involves walking in the woods blindfolded.

https://www.linkedin.com/in/federicobonelli/

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *