Bob Dylan ruined my life

Bob Dylan non è solo un musicista premio Nobel: è anche un uomo che capisce i suoi tempi e ne coglie sempre con grande puntualità le trasformazioni. E poi agisce, e cambia la storia. Lo ha fatto di nuovo: vendendo i suoi diritti (quali? Quanti? Secondo quali dinamiche? Lo si potrebbe capire solo leggermente i documenti dell’accordo) per una cifra spaventosa ha puntato il riflettore verso la crisi del mercato musicale. Non si comprano più dischi e di concerti ce ne sono sempre meno – causa Covid-19, non ce ne sono e basta.

Questo e altri ragionamenti nella puntata 46, nona edizione tascabile di Rigonia.

Rigonia #46 Tascabile #9
Avatar

About the author

Ho 37 anni, vivo a Torino. Sono stato speaker e autore presso Radio110, la webradio dell'Università di Torino. Ho esperienze come aiuto regia teatrale, regia audio, autore e speaker pubblico. Sono un cantautore con due LP all'attivo. Mi occupo anche di comunicazione sul web. Appassionato di pallacanestro, giochi in scatola e fumetti americani.

Il mio antidoto è la curiosità che mi tiene il cervello sempre a cento all'ora.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *